Tempo di lettura: 5 minuti

Mare da sogno, spiagge bianchissime e animali davvero particolari: benvenuti nelle splendide isole del Madagascar!

madagascar isola

Il nostro viaggio è partito dalla più grande isola di Nosy Be ed ha finito per toccare buona parte dell’arcipelago che la comprende. Abbiamo viaggiato grazie a un’ottima opzione, che sinceramente non avevamo mai provato, Utravel: una piattaforma che permette agli studenti universitari di prenotare tramite formula roulette delle mete da sogno a prezzi veramente vantaggiosi!

Speravamo proprio di finire nel bell’arcipelago malgascio e quando ne abbiamo avuto conferma ci siamo mossi a cercare tour ed escursioni per poter conoscere il più possibile la zona. Ecco le isole più belle che abbiamo esplorato!

Nosy Be

isola cascata sacra

La più grande e abitata tra le isole del Madagascar, Nosy be è il nostro punto di partenza. Ci siamo goduti le splendide spiagge di Andilana passeggiando tra negozietti e piccoli ristorantini sulla spiaggia. Abbiamo fatto snorkeling alla scoperta di coralli, conchiglie e stelle marine coloratissime.

Ma non ci siamo persi assolutamente l’essenza del posto: abbiamo conosciuto la loro cultura, fatto omaggio al fico sacro, ci siamo bagnati sotto la bellissima cascata sacra, abbiamo passeggiato nella regione dei laghi e abbiamo visto un tramonto indimenticabile sul Mont Passot.

tramonto mont passot

Un’altra tappa pazzesca è stata il mercato coperto. Non avremmo mai potuto perdercelo! L’acquisto di spezie e vaniglia è assolutamente d’obbligo e fare shopping proprio nel luogo dove tutti gli abitanti si ritrovano è stato un modo in più per capirne la cultura.

Altra zona assolutamente da segnare è quella di Lokobe, una riserva naturale dove si arriva remando in pagoda, un’imbarcazione tipica in legno. Una volta arrivati tra piante acquatiche e mangrovie ci si addentra nella foresta alla ricerca di animali come civette, lemuri notturni, gechi, ranocchie e boa. Perfetto per chi ama gli animali e lo spirito d’avventura!

lokobe isole madagascar

Insomma, Nosy Be oltre ad essere l’isola più estesa ha molto da offrire in termini di natura ma anche di tradizione.

Nosy Iranja

Immaginate il paradiso: sì, il paradiso.
Due splendide isole si collegano tramite una sottile linea di sabbia. Passeggiare su questa lingua bianca che pian piano viene sommersa o si amplia a seconda delle maree, vi farà battere il cuore. Occhi aperti: con molta fortuna potreste scovare delle uova di tartaruga che vengono proprio qua a depositarle.

madagascar isola

Il più grande dei due isolotti ospita un villaggio di gente super ospitale a cui unirsi per pranzo: cucinano dei buonissimi piatti indigeni a base di pesce e zebù!

Se cercate la vista migliore per delle foto uniche, salite fino al faro progettato da Eiffel, in pochi minuti raggiungerete la zona più alta e con un panorama perfetto. Per saperne di più leggete questo articolo dedicato!

Nosy Antosha

madagascar isola lemuri

La “Nosy” Antosha è una piccolissima isola selvaggia abitata solo da animali e più in particolare dai lemuri.
Qui abbiamo visto in libertà alcune specie davvero particolari, come il lemure ballerino. Accompagnati da local si può decidere di abbinare questa isola alla più famosa Nosy Iranja, dato che visitarla vi porterà via veramente poco tempo. Un brevissimo percorso vi accompagnerà al centro di una foresta dove poter richiamare i lemuri curiosi, un’occasione in più per vederli da vicino.

Nosy Komba

isole madagascar komba

Nosy Komba è una sorpresa: amanti dei lemuri fatevi avanti!
Al nostro arrivo, sulla spiaggia ci accolgono numerosi bambini. A pochi passi dalla spiaggia si trovano infatti una scuola e un campo da calcio: questa isola è abitata, ci sono diversi villaggi ma non ci sono n’é elettricità né macchine, perfetta per staccare completamente dal caos.

nosy komba


Il principale motivo per cui visitare questo posto è la presenza di lemuri Macao e diverse specie animali protetti. Qui infatti è presente una riserva naturale dove vengono conservate tartarughe, varie specie di serpenti e queste buffe scimmie. Anche il mare non è niente male!

Nosy Vorona

nosy vorona isole madagascar

Questa è tra le più particolari isole del Madagascar. Chiamata anche “l’isola che non c’è” dagli abitanti non si fatica certo a capirne il motivo! Un banco di sabbia in mezzo al mare aperto che si ritira o emerge a seconda delle maree. Nessuna pianta, nessun albero e tutto intorno un mare ricco di pesci e delfini. Si rimane soli con una pace indescrivibile.
Non dimenticate le pinne e la maschera! Assolutamente da provare.

Nosy Tanikely

nosy tanikely isole madagascar

Nosy Tanikely è una riserva marina protetta, molti cartelli di avvertenza si trovano in spiaggia: non si può dare da mangiare agli animali, non si deve disturbarli. Ed è qui che per noi accade una magia, mentre nuotiamo tra pesci coloratissimi ci ritroviamo accanto una piccola elegante tartaruga. Nuotiamo con lei ammirandone la bellezza: una meta per gli amanti del mondo marino che ne rimarranno entusiasti.
A Nosy Tanikely potrete anche pranzare con la comunità locale apparecchiando direttamente sulla spiaggia bianchissima, un posto che non dimenticherete tanto facilmente.

Nosy Sakatia

isole madagascar sakatia

E’ su questa isola che enormi tartarughe marine giganti si recano per potersi nutrire di gustose alghe marine.
A causa delle alghe l’acqua spesso sembra essere torbida ma scorgere questi colossi marini non sarà difficile. Lasciate che nuotino indisturbate, prestate attenzione ai vostri movimenti e scattate qualche fotografia senza infastidirle troppo.

Nosy Fanihy

nosy fanihy isole madagascar

Nosy Fanihy è una piccola isoletta considerata sacra e quasi completamente ricoperta di coralli: non dimenticate le scarpette da scoglio o vi farete male!
A circa mezz’ora da Nosy Be, le acque di questa isola si colorano di mille sfumature di blu.
Non siete ancora soddisfatti? Rimanete fino a sera e godetevi il fenomeno della bioluminescenza dei plancton, non è forse meraviglioso?

E voi? Quale tra le isole del Madagascar scegliereste per il vostro prossimo viaggio?

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *